Libri, Recensioni, Segnalazioni

Matrimonio imposto, Daniela Serpotta

 

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 434 KB
  • Lunghezza stampa: 314
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: DriEditore (24 febbraio 2020)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B084ZXDPQZ
  • Per acquistarlo clicca qui

Trama

Un marchese inflessibile e una contessina indomabile. Un bacio rubato che cambierà tutto.

«Non otterrete niente con la forza.»
Enrico sfoderò un sorriso diabolico.
«Conosco metodi migliori della forza per far parlare una donna, e sicuramente più piacevoli.»

Milano, 1858.

Il gioco ha inizio solo quando cala la maschera.

Il marchese Enrico Prever è noto come il più sfaccendato dei libertini piemontesi, una copertura costruita ad arte per celare il suo ruolo di spia al servizio di re Vittorio Emanuele II. Giunto a Milano per scoprire il traditore che sta mettendo a rischio il progetto di unificare l’Italia, si scontra con l’intrigante Cati. Non sa che la donna travestita da zingara ha il suo stesso obiettivo. E quando le ruba un bacio nei giardini, durante un ballo in maschera, non sa neppure che si tratta della sua promessa sposa, la contessina Caterina Belgioioso. Il Falco crede di poter controllare l’impulsiva fidanzata, ma lei non ha alcuna intenzione di rimanere in disparte. Solo quando attentano alla sua vita, Caterina capisce di essersi spinta troppo oltre. Ed Enrico realizza di essere pronto a tutto pur di proteggerla, compreso sedurla…

Daniela, dopo il successo di critica e di pubblico del suo primo “Iovoglio solo te”, ritorna con un’altra storia carica di passione ambientata a metà ‘800 sempre in Italia. A nostro parere questo secondo è riuscito ancora meglio del primo. A voi il giudizio. Buona lettura!

Recensione

Rimango dell’idea che quando un libro piace deve lasciarti qualcosa, soprattutto se uno storico. Quando, una volta finita la lettura, o addirittura durante, ti ritrovi a cercare informazioni aggiuntive e approfondimenti, stai tranquillo che hai tra le mani un romanzo eccezionale. Ecco, lo stesso è successo con “Matrimonio imposto”.
Ambientato nel 1858 in quella che non è ancora l’Italia che conosciamo adesso. Un’epoca storica in cui, abbiamo l’inizio di una rivolta segreta, ai danni dell’impero austriaco, dove l’idea di una Italia unita inizia ad albeggiare. Questo quadro, con cospirazioni, alleanze con la Francia, pianificazioni tra i grandi esponenti politici e militari, fa da sfondo alla bellissima storia d’amore della contessa Caterina Belgioioso e il marchese Enrico Prevert. I due giovani sono stati obbligati al fidanzamento, e poi al matrimonio, dai nonni di entrambi, ma l’amore alle volte è più forte delle imposizioni. Pagina dopo pagina si conosceranno, si scontreranno e si ameranno. Lui è forte e deciso, lotta con convinzione e grandi ideali, coraggioso e altruista. Lei non è da meno. Non è la classica ragazzina viziata dell’epoca, ma tenace e testarda, pronta in prima linea a scoprire la verità su un incidente che ha visto la morte sospetta di un ragazzo che conosceva il signor Castelli, suo amico libraio da una vita.
È un romanzo a tutto tondo: c’è tanta storia, date e fatti veritieri, c’è suspance con questo assassino che gira a piede libero e che cercherà di tacere le indagini che ingenuamente condurrà Caterina, c’è passione con davvero tanto pepe che non si può arrestare per l’intesa tra i protagonisti, ma soprattutto c’è tanta emozione con sentimenti veri, palpabili attraverso le pagine.
Ho adorato la costruzione magistrale dei caratteri dei personaggi e le loro evoluzioni, le dinamiche delle azioni che si alternano e incalzano pagina dopo pagina, la trama fitta e intrigante che non ti farà staccare dalla lettura.
Un libro da leggere assolutamente!
By Secret_ed_00

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *