Libri, Recensioni, Segnalazioni

Bambini scomparsi, Adam Thomson

  • ASIN ‏ : ‎ B087FFM543
  • Editore ‏ : ‎ Independently published (18 aprile 2020)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 420 pagine
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 979-8638318840

Trama

“L’hanno presa!”

La notte in cui sua mamma non la ritrovò in camera, fu solo l’inizio…

È mattina presto quando viene rinvenuto il corpo senza vita di una bambina americana.
Una tranquilla vacanza in Italia si trasforma così in un terribile incubo.
Alcuni anni dopo, un altro bambino scompare misteriosamente ed è subito chiaro che i due omicidi hanno molti punti in comune.

Un padre che affronta la sua più grande paura.
Un detective alle prese col caso più angosciante di tutta la sua vita.
Una corsa contro il tempo alla ricerca della verità.

Qualcuno, però, nasconde più segreti di quello che sembra…

Una storia agghiacciante di rapimenti e abusi che non dà tregua.

E tu, quanto a lungo sai tenere un segreto? 

Recensione

Un romanzo poliziesco di gran nota quello di Adam Thomson.

La trama è sviluppata bene e niente e’ lasciato al caso: si percepisce l’accurata ricerca e studio in campo giuridico e criminale. Purtroppo anche i moventi, sebbene inimmaginabili per una mente normale, sono davvero studiati e credibili.

L’omicidio di una bambina americana, in un paesino laziale, San Felice Circeo, accaduto molti anni prima, lascia la speranza di un padre, Andrew, di trovare finalmente un colpevole dopo la recente notizia di nuovi delitti simili.

E chi può scoprirlo, se non una bravissima detective privata Samantha Onesti?

Già l’idea dell’uccisione di bambini, crea dolore e incredulità. Vite innocenti spezzate all’apparenza senza motivo. Ma l’autore ne parlerà con assoluta cautela, lasciando spazio all’indagine e agli interrogatori, degni di un perfetto film poliziesco. Proprio un film. Perché è tutto raccontato e spiegato con minuzia, i dialoghi sono esemplari a tal punto da far visualizzare ogni minimo dettaglio al lettore. La sensazione di non giungere mai ad una verità. Molti i segreti taciuti. Ma il paese è piccolo. Molti sanno o immaginano, anche se la paura e l’omertà non facilitano il compito di districare una matassa davvero complicata. La morte della piccola Brenda sarà solo l’inizio.

I protagonisti principali sono due, su cui l’autore si sofferma maggiormente: Andrew e Sam.

Sebbene raccontato in terza persona, riesce a costruire i sentimenti e le emozioni di entrambi.

Andrew lascia moglie e figli in America per tornare in Italia con la speranza di trovare un colpevole. Nonostante il tempo trascorso è logorato dentro per la mancanza di sua figlia.

Samantha, detta Sam, si lascia coinvolgere dal caso. Non solo a livello professionale ma anche emotivo. Ogni scoperta creerà dentro di lei nuovi sentimenti discordanti, come rabbia, angoscia e frustrazione. Non è la fredda detective che tutti pensano. Il suo cuore pulsante, riuscirà a farla immergere nell’indagine, lasciandosi sopraffare alle volte dalla sua impulsività. 

Per il resto c’è un mondo intero di cui non posso parlare per non spoilerare. Anche perché il bello dei romanzi polizieschi è proprio quello di partecipare attivamente alle indagini. Ogni dialogo, ogni interrogatorio ti farà aggiungere tasselli, fino alla conclusione del romanzo. Dove il quadro completo sarà il successo al caso, senza farsi mancare colpi di scena inaspettati.

Bravo Adam! Leggerò sicuramente altri tuoi romanzi!

Un romanzo tutto da leggere!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.