Libri, Recensioni, Segnalazioni

La storia di Clarissa, Ilaria Rita Bianconi

 

  • Copertina flessibile: 192 pagine
  • Editore: Independently published (15 marzo 2018)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 198063033X
  • ISBN-13: 978-1980630333
  • Per acquistarlo clicca qui

Trama

Questa è la storia di Clarissa, una ragazza speciale, che nella sua breve vita ha dovuto affrontare situazioni più grandi di lei. Fra cui il bullismo. Una storia attuale, dove la sua vita s’intreccia con quella di altri ragazzi e ragazze coetanei e non, con momenti di vita famigliare, sociale e scolastica. Una storia avvincente fra scandali e tanto altro..

Recensione

Clarissa è una ragazza che si è trasferita in un altro paese con i suoi genitori. Nella nuova scuola, viene emarginata e bullizzata dai suoi compagni di classe. Ma non è solo questa la sofferenza della ragazza: il dolore più grande è la mancanza di comunicazione con i suoi genitori, a tal punto che ripiegherà in un diario segreto tutti i suoi pensieri che via via diventeranno sempre più neri.

 Il tema trattato in questo romanzo, rimane un tema attuale che fa sempre paura sia ai genitori, come me, sia ai giovani che affrontano le scuole e nuove amicizie.

Il non essere accettati, il sentirsi diversi e soprattutto non essere ascoltati, sono tutte gocce in un mare grande come la depressione, l’insicurezza e la paura di non essere amati.

Questo libro racconta tutti questi argomenti n un modo semplice: lo si nota dal mancanza di capitoli e dai pochi discorsi diretti. Come confermatomi dall’autrice, questo è stato voluto per semplificare la comprensione e avvicinare così anche i giovani al libro, in modo tale da essere sensibilizzati sull’argomento anche i più restii alla lettura.

Le descrizioni sono poche, per non distrarre il lettore dall’azione dei personaggi, che invece sono raccontati più attentamente.

Oltre a Clarissa, abbiamo i vari ragazzi della scuola, tutti con una propria storia alle spalle, che man mano scopriremo pagina dopo pagina, i genitori assenti, spesso neanche nominati con il proprio nome, a voler sottolineare di più le distanza che hanno nei confronti della figlia, ed infine i professori.

Per quanto riguarda la scuola, abbiamo due tipi di reazione: da una parte un giovane maestro di Matematica Alex, che non può fare a meno di aiutare Clarissa, dall’altra coloro che sono talmente abituati a vedere certe scene, da non intervenire e soprassedere per non creare scandalo.

Il messaggio però è chiaro e forte: tutti possono farcela e chiunque può ritrovare la fiducia in se stessi, magari anche con l’aiuto di un amico vero su cui ci si può fidare.

By Secret_ed_00

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *