Libri, Recensioni, Segnalazioni

Simpathy for the devil. Il diavolo non è poi così male, Lily Lorenzini

 

  • Copertina flessibile: 276 pagine
  • Editore: La Ruota (31 gennaio 2019)
  • Collana: Altri mondi
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8899660719
  • ISBN-13: 978-8899660710
  • Per acquistarlo clicca qui

Trama

In una Los Angeles dei nostri giorni Sympathy è appena stata portata alla centrale di polizia per aver danneggiato l’ufficio del suo capo. Qui incontra Luc Bamefot, uno strano personaggio che la tira fuori dai guai e le offre di lavorare per lui. Ci metterà un po’ per capire in che cosa consisterà il suo nuovo lavoro e soprattutto che l’uomo che l’ha assunta in realtà è il Diavolo in persona, affascinante, enigmatico ma vittima della noia e della società effimera e nevrotica che egli stesso ha contribuito a creare nel corso dei secoli.

Recensione

Simpathy è una giovane ragazza, con una rabbia dentro che esplode da un momento all’altro. Proprio per questo motivo ha perso il suo lavoro ed è stata portata alla stazione di polizia: ha lanciato la scrivania contro il suo capo.
Mentre sta per essere portata nella sua cella, incontra un uomo misterioso che la farà scarcerare subito. Si chiama Luc Bamefot ed è il diavolo in persona. Dopo averle chiesto di lavorare per lui, si rivelerà ai suoi occhi nella sua vera identità, ma Simpathy, per nulla impaurita accetterà e si trasferirà nella depandance della villa di Lucifero, per tutti i sei
mesi di prova. Accetterà alla fine di rimanere? Cosa accadrà e chi incontrerà durante quel periodo?
Parliamo dei personaggi. La protagonista è si una donna irascibile, ma esiste una spiegazione valida. Cresciuta in una comunità hippy, aveva sempre pensato che il mondo fosse amore e condivisione, ma, una volta andata via da quel paradiso, si era resa conto di quanta cattiveria esistesse al mondo. Non riuscendo a sopportarlo, si accendeva subito come una miccia.
Ho adorato Simpathy, perché, anche quando vedeva qualcosa di spaventoso o sconosciuto, non restava affatto turbata, accettando quello che vedeva senza porsi mai domande.
Parliamo di lui ora, il diavolo in persona. Luc è un essere al quanto complesso. Vivendo sulla terra, aveva preso ormai sembianze umane.
È un uomo di successo, ricco e famoso, tutti lo cercano per avere favori e stringere patti con lui: fama in cambio dell’anima. Caratterialmente è forte, ma ha anche la battuta pronta, incute timore, ma si rivelerà anche apprensivo per la sua assistente,cercando di proteggerla.
È un diavolo tentatore.. come affermerà lui, ogni persona ha dentro di sè il bene e il male. Non obbliga nessuno a essere cattivo. Induce alla tentazione, ma ognuno ha libero arbitrio.
Simpathy inizialmente in soggezione verso il suo capo, durante i mesi di prova si lascerà andare e svolgerà i suoi compiti alla perfezione, sempre più in contatto con il mondo esoterico, demoni, angeli e streghe.
Il libro è scritto molto bene, fluido e accattivante. I dialoghi sono coinvolgenti e le descrizioni sono eccezionali.
Ho apprezzato tantissimo la descrizione della villa di Luc, con minuziosi dettagli.
L’ambientazione è quella di Los Angeles, ma non mancheranno spostamenti in Canada, New York e New Orleans.
Devo avvisarvi che non è un autoconclusivo, ma l’autrice mi ha già detto che è già in stesura il seguito e io non vedo l’ora di leggerlo!

By Secret_ed_00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *