I contributi di Timea

UnLimited: follow your soul (Vol. 1), Maria Antonietta Capasso

 

  • Copertina flessibile: 438 pagine
  • Editore: Independently published (12 giugno 2019)
  • Collana: UnLimited
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 1073385477
  • ISBN-13: 978-1073385478
  • Per acquistarlo clicca qui

Trama

Cheryl vive a Boston ed è iscritta al primo anno di Università, ad Harvard. Bada a sé stessa da sempre, nonostante la sua giovane età. Assennata, matura e con la testa sulle spalle, la sua vita ruota attorno allo studio, al lavoro part-time e a pochi amici d’infanzia. Tutto cambia la notte in cui, suo malgrado, assiste a un omicidio e la sua strada incrocia quella di Axel, il proprietario di un noto nightclub della zona. Un uomo indecifrabile, dal passato nebuloso. L’unica cosa che Cheryl sa è che sembra un angelo, bello oltre ogni immaginazione. Ma forse pericoloso, perché è questo ciò che le suggerisce la sua razionalità; l’istinto, invece, quello che giace silente nelle profondità della sua anima, le farà mettere in discussione le certezze di una vita intera. Perché il confine tra il bene e il male non è poi così netto come crediamo.

Recensione a cura di Timea Hajnalka Dani ( su instagram)

“Follow your soul”, il libro della serie Unlimited di M. A. Capasso è un mafia romance che mi ha stupito oltre ogni dire. Amante di autrici americane del calibro di J.MacGuire, J.Sorensen o C.Hoover, mi sento di affermare che M.A.Capasso non ha nulla da invidiare a loro. E’ riuscita a creare una meravigliosa storia d’amore all’interno di un contesto duro, violento e aggressivo come quello delle gangs, in questo caso, quelle irlandesi a Boston: l’ottima capacità di immedesimazione nell’ottica maschile fatta di faide, dialoghi grezzi e virili, comportamenti e vizi carichi di testosterone porta chiunque si appresti alla lettura nel mondo della criminalità organizzata.

Signore, benvenute nel clan dei Six!

Axel William O’Connor, il protagonista, è forse uno dei primi personaggi maschili riusciti ad equivalerne un altro, per me il migliore, come caratterizzazione e spessore: Jamie Fraser. Leale, onorevole, disposto al sacrificio personale, a capo dei Six, Axel dovrà vedersela con altre gangs pronte e ansiose a prenderne il posto sia negli affari che nella posizione di comando. Ovvio che ogni sua prospettiva verrà defocalizzata dall’incontro/scontro con una giovanissima ragazza, testimone suo malgrado di un brutale omicidio. Ecco una figura femminile, Cheryl, che ho adorato a 360°: finalmente una donna che non sente la necessità di dimostrare il suo valore con azioni improvvise e sventate, che non ha bisogno di rimarcare il suo ruolo di donna all’interno della coppia e che non mette a repentaglio la vita del suo uomo attraverso azioni inconsuete dettate da mera testardaggine e totale sprezzo verso conseguenze che potrebbero rivelarsi fatali.

Le chicche (come adoro chiamarle) sono molte e le ho apprezzate tanto, sono dettagli che rendono il libro un gioiellino da leggere assolutamente: la scelta dei nomi azzeccati ed evocativi, i personaggi realistici e tangibili, ognuno con una propria storia che evolve in tante sotto trame molto ben distribuite e dosate con accortezza, dialoghi spontanei, sagaci e pertinenti al mondo della criminalità, la scrittura scorrevole e fluida priva di intoppi (l’editing accurato si nota) e frasi in gaelico! La linea temporale è armonica e l’inserimento di diversi flash back non ne altera la consecutività, aiuta, anzi, a comprendere meglio le diverse scelte che hanno portato i personaggi ad essere come noi li vediamo.

L’evoluzione della coppia Axel-Cheryl merita una menzione speciale: ho trovato questa relazione di una dolcezza e di una delicatezza meravigliose. Non c’è alcuna volgarità e si evitano descrizioni ai limiti della decenza che, onestamente, trovo sgradevoli e inutili in molti altri libri dello stesso genere. Qui ci troviamo di fronte solo ed unicamente ad una grande attrazione fisica che, sebbene entrambi cerchino di controllare e domare, scoppia inevitabilmente trasformandosi in un amore che trascende il mondo di Axel: un capo temuto e rispettato per tutti, ma solo un uomo innamorato e fedele alla sua donna per Cheryl.

Sono convinta che un libro sia “bello”, per definizione, quando la lettura non risulta tediosa neanche nelle scene in cui i protagonisti principali sono assenti: ebbene, questa storia non annoia mai!

Primo di una probabile trilogia (il secondo volume uscirà nella primavera del 2020), cattura, incuriosisce, mette in ansia, ma fa anche sognare. Sono certa che non esista lettrice che non si sia schierata sul fronte irlandese o che non abbia, in cuor suo, desiderato diventare una latitante pur di incontrare uno dei Six! Dato il finale sconcertante (ve lo posso giurare, pensavo di aver letto male e ci stavo rimanendo secca!) mi sovviene una battuta sentita in un film che non disdegnerei di sentire dalla bocca di Rogue: “Sei un fottuto genio, fratello!”

 p.s. Una sola cosa non ho compreso: perché vietare la lettura ai minori di 18 anni? Ci sono libri oltremodo peggiori senza alcun divieto per minori! 

 
 
BY TIMEA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *