Libri, Recensioni, Segnalazioni

L’angelo della porta accanto, Adele Ross

  • Dimensioni file : 984 KB
  • Word Wise : Non abilitato
  • Lunghezza stampa : 161 pagine
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • ASIN : B08KYFNCB9

Trama

Londra. Quasi Natale (non ancora ma manca poco).
Hope Heartkindness si ritrova senza casa e, sapendo che il suo magro stipendio non le può assicurare di pagare un affitto, accetta l’offerta dell’amica Felicia di trasferirsi nel suo appartamento. Un grazioso appartamento al terzo piano di una piccola palazzina nella tranquilla Angels Street, proprio nel cuore del romantico quartiere di Hammersmith. La ragazza si ritrova così catapultata in una Londra al di fuori della frenetica City e circondata da pittoreschi e strani personaggi. La quiete in Angels Street è la caratteristica principale, quiete e riservatezza, due peculiarità che contraddistinguono tutti gli inquilini di quella palazzina. Soprattutto Mister Whitesmoke, eccentrico e insolito personaggio che vive dietro la porta accanto a quella di Hope e Felicia. Riservato, gentile, un vero gentiluomo d’altri tempi, anche un po’ fuori moda. Ma cosa nasconde realmente Daniel Whitesmoke? cosa si cela dietro la porta di quella silenziosa e misteriosa “Scuola di buone maniere” che l’uomo gestisce? Hope, come ogni brava giornalista in erba, decide di scoprirlo, anche perché quello strano personaggio, che lei è certa di non aver mai visto prima, le trasmette un’insolita e familiare sensazione… oltre alla intima certezza di avere un legame con lui che affonda le sue origini in un passato che Hope nemmeno ricorda.
Ma Dio e tutte le schiere di angeli, lassù nel Regno dei Cieli, ha un disegno già stabilito per Hope, per Daniel e per tutti i personaggi che li circondano mentre la razza umana ignara di tutto si sta preparando a festeggiare un nuovo Natale.

Recensione

Ecco una bella storia da leggere proprio in questi giorni. Avete presente nei film natalizi, quando parla una voce profonda e narrante per raccontarvi la storia? Ecco. Durante la lettura, mi immaginavo proprio quella voce calda che raccontava la storia di Hope e del suo dirimpettaio Daniel, che non è nient’altro che un angelo custode. I dialoghi sono pochi, ma la storia è bella e profonda, basata sul libero arbitrio.

L’uomo ha la possibilità di scegliere, di sbagliare, di cambiare idea. Ma non gli angeli che hanno l’integrità morale di rispettare le regole, non mentire e comportarsi sempre correttamente, lottando contro le ingiustizie.

Hope è attratta dall’angelo, come il ferro con una calamita, ma non solo fisicamente. E’ affascinata dal suo carattere introverso, educato come un uomo d’altri tempi e dal suo alone di mistero. Ovviamente lei non sa chi lui sia veramente, ma vedere una persona schiva e riservata, la spinge a indagare e sapere di più su di lui e sulla sua vita. Peccato che nei piani alti non vedono di buon occhio questo rapporto tra i due.

Ambientata in un piccolo quartiere di Londra.

Lasciatevi trasportare in questo romanzo diverso dal solito, dalla trama semplice ma profonda, dalla magia del natale.

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.