Libri, Recensioni, Segnalazioni

Progetto S. Cercavo un titolo figo… e ho trovato questo, Andrea R. Ciaravella

  • Editore ‏ : ‎ Casta Editore (24 settembre 2020)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 238 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8885618154
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8885618152
  • per acquistarlo clicca qui

Trama

Sconfitta, Umiliazione, Paura di fallire come scrittore e come persona ma, nello stesso tempo, anche Speranza e Ambizione, quella positiva che spinge “R” a mettersi in discussione. Un continuo intrecciarsi di realtà e finzione narrativa, di vita vera e immaginaria che scorre tra le strade della città dei progetti abbandonati in cui l’autore-protagonista interagisce con i suoi personaggi, eroi e antieroi fuori dal comune. Nel mondo di “R” si entra in punta di piedi senza fare rumore: scrivere è un procedimento difficile, scrivere fantasy lo è ancora di più, scrivere cercando la redenzione è quasi impossibile. Progetto S è la storia di “R” ma è anche quella di Andrea, la volontà che spinge l’autore a chiudere un cerchio nella vita sembra giustificare la crisi esistenziale che lo travolge, Sean Connery, suo coinquilino, gli darà una grossa mano affinché la narrazione non prenda i connotati di una grande e bella storia svoltasi invano.

Recensione

Ho letto questo romanzo in occasione della sua uscita anche in ebook.

Non prendete alla leggerà questo romanzo di Andrea perché ti entra sotto pelle.
Avevo già letto Claus, il suo primo libro, e già avevo capito il mondo che c’è dentro questo autore. Ed è proprio questo che fa . In progetto R sperimenta, azzarda, crea qualcosa di unico. Un giro nella mente di un autore. Un autore che scrive, un autore che prova emozioni forti e che riuscirai a percepirle tutte. Rabbia, frustrazione, insicurezza, indecisione, aspirazione, tenacia, abbandono. Un autore che ti porta dentro la sua mente, nel vero senso della parola. Un labirinto, un’infinità di porte che alle volte bisogna avere il coraggio di riaprire per affrontare quello che ci si aveva nascosto dentro. Un autore che incontrerà personaggi che aveva creato, abbozzato e poi lasciati in disparte. Con quella sensazione di mandare all’aria tutto, chiudere gli occhi e farsi inghiottire dall’inquietudine e dal senso di inadeguatezza . Per fortuna però dentro di lui c’è anche il lato forte e determinato, che lo porta verso la fine del tunnel oscuro, verso nuovi capitoli rivelatori ed appassionanti.
Non nego che mi sono emozionata perché Andrea è riuscito a mettere a nudo anche la sua parte più fragile. Senza togliere il suo senso dell’humor e quel pizzico di follia che lo contraddistingue.
Un romanzo introspettivo, dove chiunque può riconoscersi.
Personaggi imprevedibili, trama arzigogolata che nel suo viaggio ha però una meta precisa da raggiungere. Non pensate sia dettato dal caso.
Da leggere ! Come tutti i suoi romanzi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.