Libri, Recensioni, Segnalazioni

Schegge di paura, Megan Hart

  • ASIN ‏ : ‎ B08X1QJ6DC
  • Editore ‏ : ‎ VIRGIBOOKS (1 ottobre 2021)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Dimensioni file ‏ : ‎ 2012 KB
  • Lunghezza stampa ‏ : ‎ 83 pagine

Trama

L’ESORDIO NEL GENERE THRILLER/HORROR DI UNA AUTRICE BESTSELLER DEL NEW YORK TIMES & USA TODAY. UN RACCONTO CHE VI MOZZERA’ IL FIATO.

Un incidente.
Un’aggressione.

Lei farà di tutto per salvare sua figlia.
Tutto.

Martina come madre ha fallito, e sua figlia Jenny gliene ha sempre parlato apertamente. E quindi ora tutto ciò che la donna desidera è riuscire a riportare lei e Jenny a casa sane e salve. Tuttavia, “qualcosa” attacca la loro auto mentre si trovano su una strada di montagna spazzata da una violenta bufera di neve. E quello che era iniziato come un tentativo di risistemare le cose tra loro, si trasformerà in una disperata lotta per la sopravvivenza…

Una storia che parla del rapporto complesso tra madre e figlia. Un racconto oscuro, spaventoso e intenso che spingerà ai limiti emozioni, sentimenti e paure…

L’AUTRICE Megan E. Hart è un’autrice americana bestseller del New York Times e di USA Today. Ha scritto oltre trenta romanzi e storie, pubblicate dai principali editori del globo. Ha riscosso un grande successo fin dal suo esordio ed è stata tradotta in moltissime lingue. Da qualche anno ama dedicarsi alla scrittura di thriller e horror, che noi siamo orgogliosi di presentare ai lettori italiani per la prima volta in assoluto!

Recensione

La Hart ha un dono. Rendere reale ogni suo racconto. Non ha giri di parole. Non risparmia mai sui dettagli: ogni descrizione ti arriva diretta. Come uno schiaffo in pieno volto, soprattutto se il racconto in questione è un horror.
L’adrenalina sale. La tensione si taglia con un coltello. E tutto vortica verso gli abissi.
Una mamma e una figlia. Un rapporto rovinato. Ma l’amore di una mamma non ha mai fine.
Sono su un auto in mezzo ad una tormenta di neve. Basta sbagliare l’uscita dell’autostrada e tutto sarà perduto. Riusciranno a sopravvivere in una catapecchia sperduta in un bosco, dove sono finite quando sono uscite fuori strada? E chi è quella presenza che continua a perseguitarle?
Una lotta contro il tempo. Sopravvivere al freddo. Alla fame. Alle ferite. C’è il tempo per cercare di ricostruire un dialogo, quello che per molti anni non avevano da tempo. Un allontanarsi sempre di più, un abbraccio sempre meno vicino. Parole lasciate tra le labbra.
È un racconto breve, ma pieno di emozioni e sentimenti. Un racconto un po’ macabro, ma che vuole in fondo in fondo, impartire anche una lezione.
Martina è una mamma amareggiata per non avere più un dialogo con sua figlia. Jenny è arrabbiata con sua mamma per non esserle stata accanto. Ma in fondo la verità sta nel mezzo.
Da leggere!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.